RICOMINCIAMO…! Inizia un nuovo anno all’Università del Volontariato di Bologna, riprendono i Corsi e il Blog si anima di nuovi contenuti e di una nuova redazione!

Il ventidue febbraio scorso sono ricominciati i corsi di UNIVOL BO che hanno visto i Corsisti del Percorso Didattico Completo tornare sui banchi e i docenti prepararsi ad affrontare un anno intenso e pieno di soddisfazioni. Tra di loro, in incognito, c’eravamo anche noi, le nuove redattrici di Univol Bologna Storyblog, pronte a condividere con i Volontari questo nuovo inizio.

A presentare il Percorso Formativo lo Staff dell’Università del Volontariato al completo e il Presidente di Volabo Giancarlo Funaroli.

Relazioni, scambi, incontri, formazione e rete: sono queste alcune delle parole emerse dagli interventi introduttivi a questa esperienza che ci hanno colpito.

Appena entrate, guardandoci intorno ci siamo rese conto di quanto fossero diverse a prima vista le venticinque persone che componevano la classe. Ci ha stupito molto come persone di età e culture così lontane fra loro fossero sedute nella stessa aula per iniziare un cammino insieme. Ma non appena hanno cominciato a parlare, a presentarsi agli altri, quella diversità è diventata parola e poi ricchezza, la ricchezza di un gruppo di persone che, sebbene operi in ambiti e contesti così diversi tra loro, è accomunata dall’impegno di mettersi a disposizione “dell’altro”.  È proprio quando hanno finito di parlare che ci siamo soffermate su un particolare che non avevamo notato prima, che non potevamo più a fare a meno di vedere: tutti indossavano qualcosa di rosso. Qualcosa di immediatamente visibile, un dettaglio da cercare o un particolare quasi nascosto per un occhio più attento.

Ecco che ci siamo immaginate un sottile filo rosso che partiva dagli occhiali appoggiati sulla punta del naso del Presidente, passava dalla Felpa di Tobias fino ad arrivare al maglione di Gianluca. Ripartiva dalle scarpe di Gianni e si fermava su ogni corsista presente in aula. Ci siamo immaginate che il filo rosso fosse sottile sì, ma anche molto elastico e resistente proprio come la passione che li anima nel loro essere Volontari.

Il Primo a parlare è stato il Presidente Funaroli, sorrideva dicendo che gli anni precedenti è stato un percorso davvero interessante. Ha posto l’accento sull’importanza che l’Università del Volontariato riveste per Volabo. Ha sottolineato quanto l’elemento formativo sia sempre stato fondamentale per il Centro Servizi e si è soffermato molto sulla parola conoscenza. Conoscenza come stimolo per approcciarsi alla formazione nel volontariato con una lettura più ampia e più vasta, capace di conoscere tutte le realtà che si muovono intorno.

Chiara Zanieri, Coordinatrice Didattica dei Corsi, ha raccontato, invece, alcune specificità del Percorso Didattico Completo che vedrà coinvolti i Volontari fino a marzo dell’anno prossimo. Si è soffermata sui corsi di base, trentatré ore di lezione distribuite su tre corsi che hanno la finalità di rendere i volontari più consapevoli di quello che fanno, di apprendere nuove tecniche, di dotarsi di nuovi strumenti e di migliorare quelli che già hanno.

A quel filo rosso che abbiamo immaginato muoversi nella stanza e mettere in relazione tutti i Volontari, invece,  ricolleghiamo alcune delle parole del Presidente Gianfranco Funaroli e della Responsabile Area Formazione Paola Atzei che evidenziano l’importanza della Rete che caratterizza il progetto UNIVOL BO: La rete con gli altri progetti simili in Italia, come Milano e Treviso, la rete con tutti i soggetti del  territorio che si relazionano a questo progetto e infine quella rete che andranno a costituire proprio i corsisti, come spiega Paola Atzei “(…) voi stessi, che da oggi conoscendovi, entrando in relazione, lavorando insieme per fare attività diventerete tanti piccoli nodi di una rete che voi potrete costruire e rinforzare. Negli altri anni è stato così, ed è stato anche il bello di quello che è accaduto.”

È quella passione, quella diversità che diventa incontro, quella spinta a fare rete che cercheremo di raccontare noi, studentesse della Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica e d’ Impresa dell’Università di Bologna (http://corsi.unibo.it/Magistrale/ComunicazionePubblicaimpresa/Pagine/default.aspx), attraverso questo blog.

Esso è infatti lo strumento che ci permetterà, in linea anche con quanto fatto negli anni passati, di raccontare le esperienze, i percorsi, i vissuti dei protagonisti di quest’ avventura, di dar loro una voce attraverso la tecnica dello storytelling e di riflettere con loro sull’importanza che la formazione riveste nel Volontariato.

Il Blog ci permetterà, soprattutto, di entrare nel vivo del Mondo della Formazione nel Volontariato, nel progetto UNIVOL BO che, come ha evidenziato Paola Atzei, è un progetto che è sempre in evoluzione, che sta nell’ascolto dei bisogni, delle opportunità per creare dei programmi didattici che possano rispondere ogni anno alle esigenze di un volontariato che cambia.

Non appena siamo uscite dall’aula, mentre indossavamo le nostre giacche e riponevamo l’attrezzatura nello zaino ci siamo guardate. Giulia ha preso la sua sciarpa. Abbiamo sorriso. Rossa.

 

Arianna Donti                                                                     

Francesca Lavezzi

Giulia Finesso

Video a cura di: Valentina Lupo, Federica Giuliani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: